Loading ... ... Please wait!

 

 

 

 

 

 

 

 Home page | Dr Vittorio Lombardo  Biografia |  Ricerca |  Pubblicazioni |  Riconoscimenti Accademici |  Titoli Accademici | Dr Vittorio Lombardo  Contatti |
 

Chirurgia Robotica

La condizione:

Il colon e il retto costituiscono una parte dell’intestino e possono essere affetti da diverse forme patologiche, a carattere benigno o maligno. Tra le patologie benigne rientra la malattia diverticolare, ovvero la formazione nel colon di piccole sacche a carattere infiammatorio, che possono causare sanguinamenti, perforazioni con ascessi e peritonite, stenosi infiammatorie. Altri fenomeni infiammatori a carico dell’intestino e del tratto digestivo sono la colite ulcerosa e il morbo di Crohn; il prolasso completo si verifica comunemente in pazienti anziani ed è solitamente legato a costipazione intestinale. Tra le patologie maligne rientrano le malattie tumorali a carico dei diversi tratti intestinali: colon ascendente o destro, colon trasverso, colon discendente o sinistro e retto. Il primo stadio della patologia tumorale del tratto colon-rettale si manifesta sotto forma di polipi spesso a carattere benigno e asportabili nella maggior parte dei casi per via endoscopica. I polipi di grosse dimensioni o quelli che hanno già subito una trasformazione neoplastica, devono essere asportati chirurgicamente.

 

 

I trattamenti chirurgici:

Colectomia e resezione del retto

È possibile scegliere tra diverse tipologie di trattamento delle patologie colon-rettali a seconda dello stadio di avanzamento del tumore e della diagnosi individuale. L’asportazione chirurgica del tumore è considerata il trattamento standard per tumori colon-rettali con stadi da I a III. Durante l’intervento, il chirurgo rimuove il tratto di intestino interessato e i linfonodi circostanti. L’approccio chirurgico può essere effettuato tramite chirurgia a cielo aperto, laparoscopica o con approccio mininvasivo robot assistito. A seconda dello stadio tumorale e della diagnosi, il medico potrebbe consigliare di associare all’intervento chirurgico un trattamento chemioterapico e/o radioterapico, prima o dopo l’intervento, per ridurre le possibilità di recidive locali o sistemiche. La scelta del tipo di trattamento è basata su diversi fattori, tra cui la dimensione del tumore, lo stadio della patologia, l’età e la condizione generale di salute del paziente. Le patologie colon-rettali possono essere trattate mediante diverse tecniche:

• La chirurgia a cielo aperto (chirurgia tradizionale)

• La chirurgia mininvasiva (mini-invasiva e robotica)

 

 

Numerosi studi scientifici e l’esperienza dell’U.O. di Chirurgia Generale, hanno dimostrato che le procedure mininvasive offrono risultati migliori in termini di perdite ematiche, dolore post operatorio e tempi di recupero rispetto alla chirurgia tradizionale, senza inficiare i risultati oncologici. Tra le tecniche mininvasive la colectomia e la resezione del retto eseguite mediante l’impiego del robot da Vinci® sembrano garantire, oltre ai vantaggi citati, anche un minor rischio di complicanze, un minor tempo di ospedalizzazione, un più rapido recupero delle normali funzioni intestinali e della normale alimentazione.

 

 

La chirurgia robotica da Vinci®:

L’Unità Operativa Chirurgia Generale dell’I.R.C.C.S. Ospedale Piemonte esegue interventi gastrointestinali mininvasivi avanzati con il sistema robotico da Vinci® Xi. Una particolare attenzione viene prestata alle seguenti patologie:

• Malattia da reflusso gastroesofageo - Ernia iatale

• Obesità patologica - Sleeve gastrectomy, bypass gastrico

• Difetti della parete addominale - Ernie, laparoceli e diastasi dei muscoli retti dell’addome

• Patologie degli organi solidi - Pancreas, milza, surreni

• Malattie infiammatorie croniche dell’intestino - (MICI)

• Neoplasie del colon - Emicolectomia destra, emicolectomia sinistra, resezione anteriore del retto basso)

 Il nostro Team all'IRCCS Ospedale Piemonte di Messina

I vantaggi del sistema robotico da Vinci®:

Il sistema robotico da Vinci® Xi è ad oggi la piattaforma più evoluta per la chirurgia mininvasiva. L’integrazione di una visione 3D ad alta definizione con una strumentazione che permette una libertà di movimento superiore a quella della mano umana consente al chirurgo di eseguire interventi complessi con estrema precisione. L’utilizzo del sistema da Vinci® si traduce per il paziente nei seguenti vantaggi:

• Minima necessità di trasfusioni

• Ridotto dolore post operatorio

• Ridotti tempi di ospedalizzazione

• Minore rischio di complicanze

• Rapidi tempi di recupero

• Rapida ripresa delle normali attività quotidiane

• Rapido ritorno alla normale alimentazione

• Eccellenti risultati estetici (piccole incisioni chirurgiche)

Ovviamente, questi benefici si ottengono non soltanto grazie al sistema robotico ma anche all’esperienza e all’abilità del chirurgo che lo utilizza. Nonostante gli studi clinici supportino l’efficacia del sistema da Vinci® come strumento di chirurgia mininvasiva, i singoli risultati possono variare. L’intervento con il sistema chirurgico da Vinci® può non essere appropriato per tutti i pazienti. Si rivolga al Suo medico per conoscere tutte le opzioni di trattamento, nonché i rischi e i benefici associati a ciascuna opzione.

<< Back

  Dr Vittorio Lombardo

 

 

Copyright © 2020 Dr Vittorio Lombardo
 
System powered by Page On Web Media